Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici, necessari alla navigazione stessa. Non sono raccolti i dati di navigazione, in nessuna forma.

Copyright 2017 - Custom text here
  • © stephen chown via sxc

  • © T. Duff via sxc

  • © Monia Zanin

  • © mirko delcaldo via sxc

  • © Monia Zanin

  • © Monia Zanin

La malattia del rene policistico (PKD in anglosassone) è una condizione ereditaria che porta alla formazione di più cisti (sacche di fluido) nei reni. Queste cisti sono presenti fin dalla nascita nei gatti colpiti ma sono inizialmente delle piccole formazioni poco visibili che poi tendono ad aumentare gradualmente di dimensioni fino a compromettere tutto il tessuto circostante normale dei reni causando infine insufficienza renale. Dato che le cisti di solito crescono molto lentamente, la maggior parte dei gatti non mostrano alcun segno di malattia renale se non relativamente tardi nella loro vita, in genere intorno ai sette o otto anni. Tuttavia, in alcuni gatti il quadro da insufficienza renale può evolvere più rapidamente e comparire quindi già in giovane età. Inoltre i gatti colpiti presentano spesso una evidente distensione addominale dovuta all’aumento di volume dei reni per lo sviluppo di cisti di dimensioni anche consistenti contenenti liquido.

La PKD (Sindrome del Rene Policistico) è un disordine renale ereditario, riportato in letteratura solo dal 1967.

Tipicamente, già alla nascita, in entrambi i reni sono presenti numerosissime cisti.

Le cisti non sono altro che cavità piene di liquido, che aumentano di volume col crescere dell'animale, fino a raggiungere anche i 2,5 cm di diametro.

Il rene di un gatto colpito da PKD può ospitare da 20 a 200 cisti.

Per sapere se il gatto è portatore BASTA UN PRELIEVO DI SANGUE O DI SALIVA.

Contatti

Copyright

Tutti i diritti riservati. I testi, quando non vi è espressamente riportato l'autore, sono di proprietà di Miagolando.com e possono essere citati solo con riferimento a questo sito come fonte.