Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici, necessari alla navigazione stessa. Non sono raccolti i dati di navigazione, in nessuna forma.

Copyright 2017 - Custom text here
  • © stephen chown via sxc

  • © T. Duff via sxc

  • © Monia Zanin

  • © mirko delcaldo via sxc

  • © Monia Zanin

  • © Monia Zanin

IL FEGATO DEL GATTO

È il più grosso ed importante organo secretore ed escretore del corpo ed è essenziale per il mantenimento della vita. Interviene in centinaia d'attività metaboliche diverse che mantengono i normali meccanismi omeostatici del corpo. Le più importanti sono: la sintesi della maggior parte delle proteine del plasma; il catabolismo e l'immagazzinamento dei carboidrati; la disintossicazione e l'escrezione di molti farmaci e prodotti tossici introdotti dall'esterno o prodotti dallo stesso organismo (endotossine); la produzione e secrezione degli acidi biliari. I nutrienti (aminoacidi, zuccheri, acidi grassi, ecc.) ed altre sostanze più o meno tossiche introdotte con l'alimentazione sono assorbiti a livello intestinale e subiscono le prime fasi del loro metabolismo nel fegato. Gli eccessi di proteine, di grassi e zuccheri nelle diete degli animali d'affezione (Cani, gatti, cavie, conigli, uccelli, ecc.), spesso troppo ricche rispetto alle loro esigenze fisiologiche, sono alla base di numerose patologie che coinvolgono il fegato. A causa del ruolo chiave in molti processi metabolici e di detossificazione, accade che le cellule epatiche siano soggette all'insulto d'endotossine prodotte da malattie d'altri organi e tessuti (malattie infettive, disfunzioni ormonali, infiammazioni, ecc.) e allo stesso tempo la loro sofferenza, spesso, sia alla base di manifestazioni sintomatologiche d'altri apparati ed organi (dermatiti, eczemi, allergie, infiammazioni, ecc.).

Il voluminoso fegato del gatto (80-150 g) è diviso in 7 lobi. Il dotto escretore è formato dai dotti epatico e cistico, che originano dalla colecisti e convergono nel dotto biliare, che si apre nel duodeno insieme al dotto pancreatico.

 

 

 

EFFETTO "DRENANTE"

Gli organismi viventi producono continuamente scarti metabolici, sostanze inutilizzabili che devono essere espulse dall'organismo. A queste se ne aggiungono altre: quelle ingerite con l'alimentazione e con le terapie allopatiche (farmaci di sintesi), quelle prodotte da infezioni, traumi, insufficienze d'altri organi ed apparati. Tutte queste sostanze possono essere tossiche e devono essere eliminate dagli organi cosiddetti emuntori (fegato, reni, intestino, pelle, polmoni, ecc.). Il Drenaggio consiste nella stimolazione di uno o più organi emuntori allo scopo di facilitare l'eliminazione delle "scorie" migliorando l'equilibrio metabolico dell'animale.

 I PROBLEMI EPATICI POSSONO ESSERE CAUSATI da:            

  • eccessi alimentari e diete squilibrate che, associate ad una vita in appartamento con ridotta attività fisica, portano a gravi probemi di obesità;
  • allergie alimentari;
  • epatiti;
  • epatosi (steatosi epatica);
  • intossicazioni di varia origine (tossine esogene ed endogene);
  • insufficienza epato-renale frequente nei gatti e cani anziani;
  • dermatosi e dermatiti spesso collegate a disfunzioni epatiche.

 

 

Contatti

Copyright

Tutti i diritti riservati. I testi, quando non vi è espressamente riportato l'autore, sono di proprietà di Miagolando.com e possono essere citati solo con riferimento a questo sito come fonte.