Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici, necessari alla navigazione stessa. Non sono raccolti i dati di navigazione, in nessuna forma.

Copyright 2017 - Custom text here
  • © stephen chown via sxc

  • © T. Duff via sxc

  • © Monia Zanin

  • © mirko delcaldo via sxc

  • © Monia Zanin

  • © Monia Zanin

F.I.V.: le domande più frequenti

Che cosa è la FIV?

Il Virus dell’ Immunodeficienza felina (FIV) è un Virus felino equivalente al Virus dell’Immunodeficienza umano (HIV). Così come avviene nell’uomo infettato da HIV, i gatti infettati con FIV avranno una ridotta capacità di opporsi alle infezioni a causa di un danno al sistema immunitario, e svilupperanno facilmente una serie di malattie che potrebbero portare il gatto alla morte.

Posso infettarmi dalla FIV del mio gatto?

Il virus della FIV non può infettare l’uomo.

Come può il mio gatto contrarre l’infezione FIV?

I gatti si infettano più comunemente attraverso le ferite da morso in quanto il virus è presente nella saliva di un gatto infetto. Il virus della FIV di solito non viene trasmesso dalla madre ai gattini durante la gravidanza o il parto, né può avvenire il contagio attraverso il rapporto sessuale sebbene durante il rapporto tra due gatti è possibile che ci possano essere delle ferite.

Può il gatto guarire dalla FIV?

Sfortunatamente, il gatto contrae l’infezione e rimane sieropositivo per tutto il resto della vita, in seguito manifesta la sintomatologia, ma la malattia è incurabile. Come per l’AIDS dell’uomo, la prevenzione è l'unico modo per evitare il contagio, e allo stesso modo nessun vaccino è attualmente disponibile.

Posso proteggere il mio gatto dalla FIV?

Sì. Il modo più sicuro per proteggere il suo gatto è tenerlo in casa per evitare un potenziale  contatto con altro gatti infetti. Inoltre i gatti maschi possono essere castrati. L’intervento di  orchiectomia riduce il loro istinto di territorialità e di conseguenza le lotte.

Quali sono i sintomi dell’infezione da FIV?

I gatti possono rimanere ragionevolmente sani dopo l’infezione per diverso tempo. Lei al momento non potrà solo sospettare che il suo gatto sia stato infettato. I gatti infetti con FIV  mostreranno comunque prima o poi una serie di sintomi:

  • Letargia
  • Diminuzione dell’appetito e perdita del peso
  • Gengivite e stomatite
  • Risentimento linfonodale
  • Diarrea persistente
  • Infezioni respiratorie, urinarie e della pelle spesso refrattarie a trattamenti antibiotici.

Come posso sapere se il mio gatto ha la FIV?

Il vostro veterinario dopo aver esaminato la storia del gatto e dopo una approfondita visita  clinica farà un prelievo di sangue per effettuare un Test anticorpale che risulterà positivo o negativo. Per esempio, un gatto maschio adulto frequentemente ammalato dovrebbe essere sottoposto ad un prelievo di sangue avendo una probabilità alta di essere infetto dalla FIV.

L'unico modo per diagnosticare definitivamente la FIV è eseguire il test che ricerca gli anticorpi nei confronti del virus.

fonte: http://www.cuteri.eu/Lezioni/FeLV_FIV.pdf

 

Tratto dal sito www.vetgea.it

Pubblicato su Amicoveterinario n° 3

Contatti

Copyright

Tutti i diritti riservati. I testi, quando non vi è espressamente riportato l'autore, sono di proprietà di Miagolando.com e possono essere citati solo con riferimento a questo sito come fonte.