Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici, necessari alla navigazione stessa. Non sono raccolti i dati di navigazione, in nessuna forma.

Copyright 2017 - Custom text here
  • © stephen chown via sxc

  • © T. Duff via sxc

  • © Monia Zanin

  • © mirko delcaldo via sxc

  • © Monia Zanin

  • © Monia Zanin

ABISSINO

L'Abissino è una delle razze feline più antiche. L'origine è controversa: all'apparenza è molto simile ai gatti raffigurati nei disegni e nelle statue risalenti all'antico Egitto. D'altra parte si deve dire anche che tutti i gatti raffigurati hanno costituzione snella, tipica delle razze orientali, con muso allungato e occhi a mandorla che potrebbero essere stati gli antenati dei Siamesi e del gatto Egiziano che nel frattempo si è estinto.

Il nome Abissino non dipende tanto dal fatto che l'Abissinia sia il luogo di origine di questo gatto, quanto dal fatto che il primo esemplare esibito a una mostra felina in Europa (Inghilterra) sia stato registrato come gatto importato da quel Paese (oggi Etiopia). Recenti studi genetici hanno dimostrato che che l'origine più probabile di questo gatto siano le coste dell'Oceano Indiano e alcune zone del Sud-Est Asiatico. La razza è stata comunque selezionata in Inghilterra partendo da un soggetto importato dall'Abissinia nel 1868 o, come sostengono molti allevatori inglesi, incrociando vari gatti silver e brown-tabby con gatti che presentavano "ticking" autoctoni. L'Abissino è stato riconosciuto ufficialmente in Gran Bretagna nel 1882. Molto diffuso negli Stati Uniti, dove è tra le razze a pelo corto più diffuse, mentre in Italia è ancora piuttosto raro.

fonte:

http://www.agraria.org/

 

SOMALO

Il suo look è più selvaggio, se possibile, di quello dell'abissino, di cui rappresenta, geneticamente parlando, la variante a pelo lungo.

Non si sa molto sulla comparsa del gene del pelo lungo tra gli abissini.

Certamente dopo la seconda guerra mondiale il numero degli abissini si era notevolmente ridotto e, probabilmente in seguito ad accoppiamenti casuali, venne introdotto il gene del pelo lungo, che, essendo recessivo, poté passare inosservato attraverso le generazioni.

Per lungo tempo i cuccioli a pelo lungo vennero regalati come cuccioli da compagnia, dei quali quasi vergognarsi, senza poter essere registrati ad alcun Libro Origini; finché alcuni allevatori decisero di selezionare questa variante e di dare origine così a una vera e propria razza, che venne chiamata Somala proprio per ricordarne la vicinanza con gli Abissini, mutuandone il nome dalle due regioni africane confinanti.

Erano i primi anni 60. Ci volle però ancora del tempo perché le varie Associazioni Feline nel mondo riconoscessero la razza Somala nelle stesse varianti di colore degli abissini.

Il carattere è, in tutto e per tutto, quello dell'abissino, con il quale può essere tuttora incrociato dando origine ai così detti variant, registrati nei Libri Origine come abissini a tutti gli effetti.

 

http://www.cigas.org/

 

PROBLEMI DI SALUTE

L'abissino non è un gatto particolarmente fragile; non necessita quindi di cure e attenzioni particolari rispetto alle altre razze o ai gatti comuni. I gatti di razza, quindi selezionati, possono soffrire di alcune malattie genetiche, che è però cura di un allevatore serio evitare grazie ad accoppiamenti mirati. A questo proposito è sempre opportuno informarsi al riguardo al momento della cessione di un cucciolo. Le malattie genetiche ad oggi conosciute di cui può soffrire l'abissino sono:

  • Atrofia Progressiva della Retina ( PRA ),
  • lussazione della rotula (PL),
  • Pyruvate Kinase Deficiency ( Pk-Def )

Per tutte queste malattie esistono test che si possono richiedere all'allevatore. Per un'altra malattia, l'  Amiloidosi renale , ad oggi non esistono test, ma un'accurata selezione può diminuire il rischio per il singolo soggetto di contrarla. L'abissino può soffrire di sbalzi di temperatura/colpi d'aria (anche se di per sé non soffre il freddo), senza che questo però danneggi realmente la salute. In alcuni casi si registra una certa propensione alla gengivite o alla dermatite: basterà ricordare al veterinario di tenere bocca e cute ben controllate. In generale quindi non è una razza che dia problemi di salute, ma può essere assimilato a qualunque gatto di casa.

http://www.cigas.org/

Note ulteriori (a cura dello Staff e degli utenti di Miagolando)

In caso di acquisto (ovviamente SOLO presso un allevamento) la serietà dell'allevatore deve attestare nel contratto di cessione, oltre alla normale profilassi sanitaria obbligatoria (sverminazione, vaccinazione, test FIVFELV) anche che "i riproduttori sono stati testati per la PRA, la Pk-Def e la PL".

Inoltre nel libro scritto da MG Bregani (titolare dell'allevamento da cui Victor proviene) si trovano molte altre informazioni relative alla genetica oltre che alle caratteristiche tipiche di questa razza. *

Prestare attenzione altresì alla PKD in quanto l'Abissino ed il Somalo derivano comunque da incroci con il gatto Persiano, la razza più colpita da questa patologia.

* Commento ulteriore della MiagoViceMod GRI

E sempre nel libro, scusate il vanto ma per me è stato ed è di grande soddisfazione, è stata pubblicata una bellissima foto di Gri & Vic...

(Gri è l'unico micio non aby ritratto nel libro: cuore di mammà...

alla faccia di chi l'ha abbandonato... con noi ha avuto anche la sua pubblica gloria, )

VICTOR di GRI,  nato a Milano 15/1/2007 vive ad Ancona con i Grisovinghi.

Un video sull'aby: il gatto cane

http://www.petpassion.tv/video/4369/Abi ... gatto-cane

Contatti

Copyright

Tutti i diritti riservati. I testi, quando non vi è espressamente riportato l'autore, sono di proprietà di Miagolando.com e possono essere citati solo con riferimento a questo sito come fonte.