Pettorine, condotta al guinzaglio & Co.

Immagine educazione, addestramento, convinvenza con, dubbi

Moderatore: Silvi

Regole del forum
Immagine Sezione riservata parzialmente agli iscritti al forum di Miagolando (leggibile ai visitatori).
Avatar utente
Kaya
Miagolandese
Messaggi: 3974
Iscritto il: 31 agosto 2012, 13:36
Gatti: 2
altri amici pelosi e non: Da me: Polly & Eve (gattepazze) Kaya (lacana) & Kyra *sul ponte*
Da mia mamma: Oliver, Stella, Nikita, Rha e Hike
BabbiPunti: 1000
Località: Lugano (Ticino)
Contatta:

Re: Pettorine, condotta al guinzaglio & Co.

Messaggioda Kaya » 9 settembre 2013, 23:40

Però non sono contro il rinforzo positivo...anzi!! Fino ad oggi ho sempre utilizzato questo metodo..e ho sempre utilizzato anche il "NO" per far capire che la cosa è sbagliata.. non mi piacciono molto quelle idee che il cane "non debba mai essere sgridato", mi sembra che non abbia molto senso..perché se il cane impara il no allora questo comando può essere utilizzato in moltissime situazioni..
"Io non conosco il gatto. So tutto sulla vita e i suoi misteri ma non sono mai riuscito a decifrare il gatto." - Pablo Neruda-
I fantastici 3 -> http://www.miagolando.com/forum/viewtop ... 10&t=23702
Polly&Eve -> viewtopic.php?f=10&t=25496
le cane -> http://www.miagolando.com/forum/viewtop ... 34&t=24761
I piccoli Rha&Hike -> viewtopic.php?f=10&t=25882

Biru <3

Avatar utente
Chicca
Miagolandese
Messaggi: 2040
Iscritto il: 20 gennaio 2011, 20:02
Gatti: 20
altri amici pelosi e non: 3 cani,2 conigli,tartarughe,4cincillà
Località: Roma
Contatta:

Re: Pettorine, condotta al guinzaglio & Co.

Messaggioda Chicca » 9 settembre 2013, 23:55

Ultimamente alcune teorie tendono a confutare il concetto di capobranco, ma non ho approfondito, ancora per lo meno, quindi non so esprimere un parere. Indubbiamente sono d'accordo con chi afferma che noi non riusciremo mai a comunicare con un cane con la stessa efficacia di un capobranco cane a sua volta, ma d'altra parte cane e cane parlano la stessa lingua e cane e umano no, quindi devono fare uno sforzo maggiore entrambi per capirsi. Però credo che se non ci si identifichi proprio come un capobranco quanto meno come una figura di riferimento che dia sicurezza e che il cane segue perchè si sente sicuro al suo fianco sia indispensabile almeno nel conteso urbano, nella vita di tutti i giorni. Ho visto la differenza con Isotta che appena arrivata cercava di atterrare tutti i motorini che passavano, mano a mano che ho acquisito un ruolo di maggior rispetto e stima ai suoi occhi ha cominciato a girarsi e guardare il mio atteggiamento quando passava un motorino. Se io mi giravo un po di spalle al motorino lei si rilassava e continuava ad annusare in terra o a camminare. Questo mi dava proprio l'impressione di voler dire "ok mi fido di te, se mi dici che non c'è pericolo lo lascio passare incolume" :hihihi1: Certo i primi tempi me ne ha date di strattonate...però che soddisfazione dopo! :felicissima:
E questo mi fa venire in mente quanto sia importante la gestualità con i cani e quanto purtroppo noi abituati a comunicare con le parole siamo in svantaggio e dobbiamo faticare per riuscire a farci capire.
Infatti pure a me fanno venire i nervi quelli (compreso mio padre) che dice una due volte una cosa ad un cane e poi scuote la testa e se ne esce a dire "eh no non capisce!" Una volta gli ho detto "vorrei vedere te se qualcuno ti parlasse in giapponese e poi si spazientisse che non capisci" :checacchiofai: mi ha dato ragione, però non è cambiato molto. Di solito quando c'è un problema di comunicazione la colpa è nostra. Me lo ripeteva anche il mio primo istruttore di equitazione, se il cavallo sbaglia guarda chi sta sopra.

@Kaya Il vet comportamentalista che mi aveva seguito con Isotta mi ha insegnato a 'finire il discorso' con i cani, parole sue. Come dici tu va bene il rimprovero a patto che poi si dia l'alternativa e si loda il cane quando fa la cosa giusta perchè mi spiegava che da soli non arrivano a fare la connessione tra le due cose. Mi sembra lo stesso che fai pure tu con le tue cane.

Avatar utente
Kaya
Miagolandese
Messaggi: 3974
Iscritto il: 31 agosto 2012, 13:36
Gatti: 2
altri amici pelosi e non: Da me: Polly & Eve (gattepazze) Kaya (lacana) & Kyra *sul ponte*
Da mia mamma: Oliver, Stella, Nikita, Rha e Hike
BabbiPunti: 1000
Località: Lugano (Ticino)
Contatta:

Re: Pettorine, condotta al guinzaglio & Co.

Messaggioda Kaya » 10 settembre 2013, 0:19

Si verissimo Chicca, infatti con i cani è importantissimo il linguaggio del corpo..loro comunicano molto con il linguaggio del corpo. Oltre con odori, ecc...ma visto che noi non possiamo emanare i loro odori o altro.. ci rimane il linguaggio del corpo. E poi le parole sono loro ad "impararle"..perché come dici tu ci vuole uno sforzo da entrambe le parti..loro imparano a capire noi e noi dobbiamo fare lo stesso.. l'esempio del giapponese è perfetto :hihihi1: lo userò la prossima volta che mi capiterà una situazione adeguata :lol:

@ assolutamente ..quello che volevo sottolineare è il fatto che il "no" non è una cosa "brutta e cattiva".. io poi riempio di coccole, lodi e (a volte) biscottini-premietti le mie due scemette :felicissima: ..credo che sia importante la lode, quindi si..io la utilizzo. Che poi adoro vedere Kaya quando le dico "brava bravissimaaaa patataaaa..bravaaaa" (e giù lodi) e vedere lei che si emozioooonaaa :blush:
"Io non conosco il gatto. So tutto sulla vita e i suoi misteri ma non sono mai riuscito a decifrare il gatto." - Pablo Neruda-
I fantastici 3 -> http://www.miagolando.com/forum/viewtop ... 10&t=23702
Polly&Eve -> viewtopic.php?f=10&t=25496
le cane -> http://www.miagolando.com/forum/viewtop ... 34&t=24761
I piccoli Rha&Hike -> viewtopic.php?f=10&t=25882

Biru <3

Avatar utente
dandinsky
MiagoNightMod
Messaggi: 10900
Iscritto il: 6 febbraio 2010, 21:41
Gatti: 7
BabbiPunti: 1000
Località: Cologno Monzese
Contatta:

Re: Pettorine, condotta al guinzaglio & Co.

Messaggioda dandinsky » 10 settembre 2013, 7:42

E' passato tanto tempo e potrei ricordare male, ma mi pare che la ragazza che mi fece il preaffido per Wicha, che era addestratrice, mi disse che ci sono cani che discendono dai lupi e cani che invece discendono dalle volpi, e che se con i primi serve l'identificazione in capobranco, con i secondi funziona invece il rinforzo positivo. Credo sia una teoria, non so se con qualche vaga conferma
"Non esiste altro Dio all'infuori di me" - Disse Javhè.
Al chè Sophia sua madre alquanto irritata esclamò:
"Presuntuoso!"

Mitakuye Oyasin (Siamo tutti fratelli)


Torna a “Cani - Comportamento”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti