Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Immagine Dubbi e consigli sulla cura e la gestione dei nostri gatti, il loro comportamento e le nostre curiosità

Moderatori: Silvi, lellalillo

Regole del forum
Immagine Sezione riservata parzialmente agli iscritti al forum di Miagolando (leggibile ai visitatori).
Tittimiao
Miagolo!
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 settembre 2016, 17:45
Gatti: 7
altri amici pelosi e non: 3 cagnolini metticci Ringhio Maxi Lolita
Contatta:

Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Tittimiao » 5 settembre 2016, 11:38

Ciao
Per prima cosa scusate per la lunghezza del messaggio ma sono molto demoralizzata per una situazione che si è venuta a creare tra i miei mici.
Inizialmente in famiglia avevamo due micioni, Ani (il rosso) con me da 5 anni sterilizzato dolcissimo ed affettuosissimo con me ma molto diffidente verso gli altri umani e Calimero con noi da due anni proveniente da una colonia, il gattone piu' dolce e buono del mondo che ama in modo totale i nostri tre cagnolini e sta sempre con loro. I due gatti non dormono abbracciati ma vanno comunque d’accordo vivendo pacificamente. A marzo è apparsa Alice, gattina nera di sei mesi, sola ed affamata. Ho tentato di prenderla per un mese per metterla al sicuro e farla sterilizzare ed adottare. Ma lei non si è mai lasciata prendere (il gatto piu' "sgusciante” che abbia mai visto). Fino a quando di sua volontà è entrata nella nostra casa e lì si è stabilita (ormai c'eravamo troppo affezionati). Il giorno dopo il veterinario ci dice che è incinta...e ad Aprile partorisce 4 splendidi micini, a quali Alice è attaccatissima la mamma bambina piu’ amorevole e devota del mondo. Ci affezioniamo anche a loro e decidiamo di tenerli tutti con noi. Per fortuna la casa è grande.
Inizialmente non c'erano conflitti tra i due gattoni e la micina, un po' di curiosità, dormivano tuti e tre sul lettone . Certo non si amavano alla follia, c'era qualche soffiata, ma niente di piu'. Le cose sono andate ancora meglio quando Alice ha partorito. C'era tranquillità in casa. I due micioni non hanno mai provato ad attaccare i micini, per lo piu' li ignoravano. Le cose sono precipitate circa un mese fa quando i gattini hanno compiuto circa 4 mesi ed hanno cominciato a girare per casa. Urla e soffi da parte dei due gattoni ai micini. Mentre Ani il gatto piu' grande si limita a soffiare (o meglio a ruggire quando li vede) e a scappare via piu' veloce della luce, Calimero, il gatto della colonia, che è sempre stato un angelo, cerca anche di tirargli qualche zampata. Ma il problema piu' grande è Alice che si sente di dover difendere i suoi mici e si azzuffa in modo molto pensante con Ani, che è ormai terrorizzato non esce piu' dalla nostra camera se non per uscire di casa al mattino. So perché si comportano così, sconfinamento territorio, Ani che si sente trascurato da me, gelosia e quant'altro. Ho provato con Feliway e Feliway Friend (l'ho messo però solo da pochi giorni) che già conoscevo perché in un'altra occasione mi è stato utilissimo, stavolta pare non produrre effetti.
Ho scritto questo post per avere qualche consiglio o esperienza simile. In casa non si riesce piu' a vivere e sono molto triste per i miei mici che ne soffrono. Vorrei vederli felici.
Grazie

Avatar utente
TuttiM
Miagolandese
Messaggi: 301
Iscritto il: 23 maggio 2016, 15:37
Gatti: 11
Località: Bologna
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda TuttiM » 6 settembre 2016, 14:33

Personalmente ho avuto qualche problema con l'inserimento di una micia senior con 3 mici adulti, ma mai legati alla presenza di cuccioli...
Cmq nel mio caso ho consultato una vet comportamentalista che mi ha molto aiutata. Alla micia "aggressiva" davo anche Anxitane e Fiori di Bach preparati appositamente per lei...

Nel frattempo tiro su il post sperando che qualcuno con esperienze analoghe possa aiutarti!!!
Franca + gli 11M :missi:
Maya, Miele, Mimi, Mew, Mickey, Moon, Muffin, Mirtillo, Musette, Malika, Mia: la mia vita!!
Milou e Uli: i miei angioletti sul Ponte

Avatar utente
Nanela
Miagolandese
Messaggi: 4123
Iscritto il: 31 gennaio 2010, 17:19
Gatti: 5
Località: Monterotondo (RM)
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Nanela » 6 settembre 2016, 16:23

Ciao e benvenuta!
Ho vissuto una situazione molto simile alla tua...gatta con gattini piccoli arrivata a casa con due residenti (sorelle e molto attaccate), quando i piccoli hanno iniziato ad esplorare è successo il finimondo...e ti posso dire che con molta calma e tanta tanta pazienza si può uscire dall'incubo!!!!
Non è facile e sinceramente non è detto che i gatti vadano d'amore e d'accordo, ma diciamo che ci si può provare a farli arrivare ad un equilibrio.
Alcune domande:
i gatti mangiano tutti insieme? hanno cibo a disposizione? quante lettiere hai e dove sono messe? Alice attacca Ani sempre o solo se ci sono i piccoli in giro?
come hai detto, sicuramente il comportamento dei gatti residenti è dovuto ad uno sconfinamento territoriale dei piccoli che iniziano ad esplorare...di soffi e zampate verso i piccoli mi preoccuperei poco, difficile che un gatto adulto possa fare del male a dei cuccioli, che sicuro vorranno anche molto giocare..e si sfogheranno anche tra di loro.
Da tenere più sotto controllo è il comportamento di mamma micia, che giustamente va a difendere i suoi piccoli dagli assalti dei gattoni.
Intanto, se non l'avete ancora fatto, sterilizza mamma micia (Ani è sterilizzato, immagino lo sia anche Calimero, altrimenti meglio provvedere subito, prima che vi arrivi una nuova cucciolata...)
Feliway può andare bene, ma come hai notato, sopratutto se gli ormoni di mamma gatta sono ancora a mille, potrebbe servire a poco.
Potresti provare a dare anxitane o zylkene che sono degli integratori alimentari utili in caso di situazioni di stress, visto il comportamento, potrebbe essere utile per Alice e Ani, che è quello che sembra subire si più.
Ma soprattutto è importante il vostro atteggiamento verso la situazione e anche la riorganizzazione degli spazi.
atteggiamento umani:
siate molto zen, non pensate mai di non potercela fare e sopratutto limitate al massimo i vostri interventi nelle zuffe. Distribuite tante coccole a tutti, quando si azzuffano, ringhiano, soffiano NON li separate, non urlate, non prendete uno dei contendenti per allontanarlo, ma limitatevi a distrarre i mici, ad esempio passando tra di loro con noncuranza, come se il vostro passaggio tra di loro sia casuale (interrompe il contatto visivo tra gatti, dando la possibilità a quello in difficoltà di svignarsela senza passare per vinto), usando un giochino, ma stando attenti a non eccitare ulteriormente gli animi (non mettete in rivalità al gioco i due contendenti, meglio usare due giochini, uno per ciascuno), distrarli con un rumore tipo battito di mani, oppure lanciando un oggetto; continuare a parlare usando un tono d voce rilassato.
Creare dei momenti con snack e cosine buone che permettano ai gatti di associare la presenza dell'altro a qualcosa di piacevole
Aumentate le risorse in casa:
se sono abituati a mangiare croccantini, meglio lasciarli a disposizione per casa, tante ciotole sparse un po' ovunque. Una delle cose che aumenta le tensioni è la percezione di avere meno accesso alle risorse. In questo caso, anche mettere una lettiera in più andrebbe bene, così da evitare che uno dei gatti possa stalkerare l'altro quando va in lettiera (una si può controllare, tre è più difficile)
creare anche nuove vie di fuga, sopratutto pensando lo spazio in verticale, basta magari mettere una mensola o una cuccia in alto, per creare un diversivo.
Se uno dei gatti si rifugia in una zona che considera sicura della casa, non lo forzate ad uscire, tipo prendendolo in braccio e portandolo fuori di peso...piuttosto chiudete ogni tanto la micia in una stanza e lasciate lui libero di riprendersi i propri spazi.
Potreste anche provare a rifare un inserimento graduale, cioè gatti separati in due stanze, scambio di odori e copertine graduale, vista solo attraverso finestre o reti.
Infine, se la situazione dovesse degenerare, potete sempre prendere in considerazione l'idea di sentire un comportamentalista, cioè una persona specializzata in comportamenti felini che potrebbe aiutarvi a trovare soluzioni o suggerimenti per la convivenza.

scusa se ho scritto tanto e magari poco chiaro, se hai dubbi o domande, non esitare!
ti dico solo che a distanza di 7 anni a casa mia non dico che regni l'amore, ma almeno la situazione ha raggiunto un equilibrio molto molto buono di tolleranza reciproca
Forza!!!!
Puffetta & Zurlina
Mamma Piuma e Topetta e Coso Nero

Tittimiao
Miagolo!
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 settembre 2016, 17:45
Gatti: 7
altri amici pelosi e non: 3 cagnolini metticci Ringhio Maxi Lolita
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Tittimiao » 8 settembre 2016, 12:27

Nanela ha scritto:Ciao e benvenuta!
Ho vissuto una situazione molto simile alla tua...gatta con gattini piccoli arrivata a casa con due residenti (sorelle e molto attaccate), quando i piccoli hanno iniziato ad esplorare è successo il finimondo...e ti posso dire che con molta calma e tanta tanta pazienza si può uscire dall'incubo!!!!
Non è facile e sinceramente non è detto che i gatti vadano d'amore e d'accordo, ma diciamo che ci si può provare a farli arrivare ad un equilibrio.
Alcune domande:
i gatti mangiano tutti insieme? hanno cibo a disposizione? quante lettiere hai e dove sono messe? Alice attacca Ani sempre o solo se ci sono i piccoli in giro?
come hai detto, sicuramente il comportamento dei gatti residenti è dovuto ad uno sconfinamento territoriale dei piccoli che iniziano ad esplorare...di soffi e zampate verso i piccoli mi preoccuperei poco, difficile che un gatto adulto possa fare del male a dei cuccioli, che sicuro vorranno anche molto giocare..e si sfogheranno anche tra di loro.
Da tenere più sotto controllo è il comportamento di mamma micia, che giustamente va a difendere i suoi piccoli dagli assalti dei gattoni.
Intanto, se non l'avete ancora fatto, sterilizza mamma micia (Ani è sterilizzato, immagino lo sia anche Calimero, altrimenti meglio provvedere subito, prima che vi arrivi una nuova cucciolata...)
Feliway può andare bene, ma come hai notato, sopratutto se gli ormoni di mamma gatta sono ancora a mille, potrebbe servire a poco.
Potresti provare a dare anxitane o zylkene che sono degli integratori alimentari utili in caso di situazioni di stress, visto il comportamento, potrebbe essere utile per Alice e Ani, che è quello che sembra subire si più.
Ma soprattutto è importante il vostro atteggiamento verso la situazione e anche la riorganizzazione degli spazi.
atteggiamento umani:
siate molto zen, non pensate mai di non potercela fare e sopratutto limitate al massimo i vostri interventi nelle zuffe. Distribuite tante coccole a tutti, quando si azzuffano, ringhiano, soffiano NON li separate, non urlate, non prendete uno dei contendenti per allontanarlo, ma limitatevi a distrarre i mici, ad esempio passando tra di loro con noncuranza, come se il vostro passaggio tra di loro sia casuale (interrompe il contatto visivo tra gatti, dando la possibilità a quello in difficoltà di svignarsela senza passare per vinto), usando un giochino, ma stando attenti a non eccitare ulteriormente gli animi (non mettete in rivalità al gioco i due contendenti, meglio usare due giochini, uno per ciascuno), distrarli con un rumore tipo battito di mani, oppure lanciando un oggetto; continuare a parlare usando un tono d voce rilassato.
Creare dei momenti con snack e cosine buone che permettano ai gatti di associare la presenza dell'altro a qualcosa di piacevole
Aumentate le risorse in casa:
se sono abituati a mangiare croccantini, meglio lasciarli a disposizione per casa, tante ciotole sparse un po' ovunque. Una delle cose che aumenta le tensioni è la percezione di avere meno accesso alle risorse. In questo caso, anche mettere una lettiera in più andrebbe bene, così da evitare che uno dei gatti possa stalkerare l'altro quando va in lettiera (una si può controllare, tre è più difficile)
creare anche nuove vie di fuga, sopratutto pensando lo spazio in verticale, basta magari mettere una mensola o una cuccia in alto, per creare un diversivo.
Se uno dei gatti si rifugia in una zona che considera sicura della casa, non lo forzate ad uscire, tipo prendendolo in braccio e portandolo fuori di peso...piuttosto chiudete ogni tanto la micia in una stanza e lasciate lui libero di riprendersi i propri spazi.
Potreste anche provare a rifare un inserimento graduale, cioè gatti separati in due stanze, scambio di odori e copertine graduale, vista solo attraverso finestre o reti.
Infine, se la situazione dovesse degenerare, potete sempre prendere in considerazione l'idea di sentire un comportamentalista, cioè una persona specializzata in comportamenti felini che potrebbe aiutarvi a trovare soluzioni o suggerimenti per la convivenza.

scusa se ho scritto tanto e magari poco chiaro, se hai dubbi o domande, non esitare!
ti dico solo che a distanza di 7 anni a casa mia non dico che regni l'amore, ma almeno la situazione ha raggiunto un equilibrio molto molto buono di tolleranza reciproca
Forza!!!!


Grazie mille sei stato utilissima con i tuoi consigli. I gatti grandi sono sterilizzati e mamma Alice è sterilizzatta da Luglio. Abbiamo dovuto aspettare che smettesse di allattare. I gatti grandi mangiano divisi dai micini e da Alice. Generalmente chiudo la porta della cameretta e faccio mangiare lì i micini e Alice. Tutti i gatti hanno libero accesso alla casa tranne di notte, Ani e calimero dormono nella nostra camera da letto co porta chiusa, mentre i gattini ed alice hanno accesso al resto della casa. Sono obbligata a questo di notte altrimenti mi tocca divorziare da mio marito ...... hanno a disposizione croccantini in diverse parti della casa. Le lettiere sono tutte posizionate al terzo piano, in mansarda sono 5 per 7 gatti (troppo poche secondo te?), ma Ani Calimero generalmente fanno i loro bisogni fuori quando fanno il giretto al mattino e difficilmente le usano. Grazie per i consigli sopratutto per quanto litigano, perchè io erroneamente mi agito e cerco di diverdeli. Proverò anche con gl integratori che mi hai indicato. Per il resto di spazio ne hanno tanto anche in verticali (io invece non ho piu' un soprammobile ma vuoi mettere con quattro gattini immobili cheti fissano dall'alto della mensola? :lol: . Grazie ancora Vi aggiornerò .

Avatar utente
Nanela
Miagolandese
Messaggi: 4123
Iscritto il: 31 gennaio 2010, 17:19
Gatti: 5
Località: Monterotondo (RM)
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Nanela » 8 settembre 2016, 15:27

Se la micia è sterilizzata solo da luglio molto probabilmente ha ancora ormoni in circolo..il fatto poi che per forza di cose continui ad accudire i piccoli rende le cose per forza più difficili.
La mia Piuma, ha continuato a fare la mamma apprensiva fino a che ha allattato (e Tobia si è attaccato fino ai 5 mesi abbondanti, pesava più della madre, ma non c'era verso..oltretutto la mamma era sterilizzata e sicuro non aveva latte, ma probabilmente era un gesto rassicurante per entrambi), poi man mano che i piccoli sono cresciuti e ha capito che bene o male se la cavavano anche da soli, diciamo che le tensioni si sono piano piano allentate.
Visto poi che i piccoli hanno circa 5 mesi, io comincerei a pensare anche alla sterilizzazione per loro: non è detto che non comincino anche loro ad avere ormoni in circolo e questo potrebbe non aiutare nell'inserimento...inoltre, anche se sono fratelli, se vanno in calore rischi di trovarti cucciolate non desiderate...inizia caso mai dai maschi.
la divisione delle risorse e degli spazi mi sembra ok, il fatto di continuare a dividerli per i pasti e la notte però ho paura che possa generare confusione sulla gestione del territorio...però non è detto, eh!Per esempio la notte, quando sono divisi, protestano alla porta o accettano (entrambi i gruppi) la situazione? La paura di tuo marito qual è? quella di trovarsi 7 gatti in camera? o di essere coinvolto durante il sonno da risse furibonde?
Se non amano stare tutti insieme, ben difficilmente ve li ritroverete tutti in camera, alla fine troveranno il loro accordo felino (che magari non è quello che vorreste voi, ma deve andare bene a loro) Su eventuali molestie notturne, l'unico valido espediente è ignorare e fingersi morti
per la questione pasti, puoi iniziare piano piano a farli mangiare insieme, magari non vicini, ma in modo che possano vedersi e anche, se vogliono scambiarsi ciotole...per loro è un modo di condividere un momento importante e appurare che risorse ce ne sono.
5 lettiere sono sufficienti, l'unico consiglio sarebbe quello di posizionare almeno una lettiera per ogni piano, così da non dover costringere gatti che si amano poco ad incontrarsi in un momento di vulnerabilità. Anche se i grandi fanno fuori i bisogni, non si sa mai...gli agguati alla lettiera qui erano all'ordine del giorno (gatto dentro che ringhiava e non usciva, gatti fuori a fare le statue ai lati...).

Bellissimi i soprammobili felini!!!!

a questo punto, metti anche qualche foto di queste palle di pelo!!!! :silvi1:
Puffetta & Zurlina
Mamma Piuma e Topetta e Coso Nero

Tittimiao
Miagolo!
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 settembre 2016, 17:45
Gatti: 7
altri amici pelosi e non: 3 cagnolini metticci Ringhio Maxi Lolita
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Tittimiao » 8 settembre 2016, 15:32

TuttiM ha scritto:Personalmente ho avuto qualche problema con l'inserimento di una micia senior con 3 mici adulti, ma mai legati alla presenza di cuccioli...
Cmq nel mio caso ho consultato una vet comportamentalista che mi ha molto aiutata. Alla micia "aggressiva" davo anche Anxitane e Fiori di Bach preparati appositamente per lei...

Nel frattempo tiro su il post sperando che qualcuno con esperienze analoghe possa aiutarti!!!




grazie!!!!!!!!

Tittimiao
Miagolo!
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 settembre 2016, 17:45
Gatti: 7
altri amici pelosi e non: 3 cagnolini metticci Ringhio Maxi Lolita
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Tittimiao » 8 settembre 2016, 16:09

I micini sono 3 maschi ed una femmina, Valentino, Sebastian, Giacomino ed Angelica (la cui sterilizzazione è già programmata per fine mese, poi due per volta ad ottobre sarà la volta di Giacomino e Valentino a novembre Sebastian... questo semplicemente per una questione economica....) Proverò a farli mangiare in modo che riescano a vedersi, anche se la vedo molto ardua come cosa.... per qunto riguarda il problema notte è che mio marito che mai ha avuto un animale in vita sua, dopo che mi ha conosciuta, nel giro di tre anni, ha vissuto prima con due Gatti (Ani e Pacianino. Pacianino purtroppo è scomparso il 13/01/2015, lo aspettiamo ancora, sono certa che sia ancora vivo ed ha il microchip. Aspetto solo che chi lo ha trovato se ne accorga) Poi è arrivato Calimero poi sono arrivati i nostri cagnolini Ringhio e Lolita poi è arrivato l'altro cagnolino Maxy (per fortuna tra gatti e cani non abbiamo problemi. I cagnolini sono dei patatoni e non farebbero male ad una mosca e convivono abbastanza pacificamente con gattini e gattoni anche se ognuno ha il proprio spazio e si incontrano principalmente solo alla sera) poi è arrivata Alice e di seguto i 4 gattini. Per cui diciamo che mio marito è un animalista alle prime armi con un'intera tribu' da gestire.... me alla notte vuole dormire non capisce ancora che comandano loro, ma ci arriverà!! I gattini e Alice hanno accettato la suddivisione e vengono a grattare la porta della nostra camera solo alla mattina ore 6.30 ora pappa!. E per quanto riguarda le foto....non so come fare ad allegarle...... Grazie

Avatar utente
Nanela
Miagolandese
Messaggi: 4123
Iscritto il: 31 gennaio 2010, 17:19
Gatti: 5
Località: Monterotondo (RM)
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Nanela » 20 settembre 2016, 8:56

Ciao, come procede la situazione?

Tuo marito comunque mi sembra che sia già molto avanti...povero, è passato da zero animali ad una tribù di cani e gatti :cleo1:
Vedrai che piano piano si farà una ragione anche dei mici in camera....
Puffetta & Zurlina
Mamma Piuma e Topetta e Coso Nero

Tittimiao
Miagolo!
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 settembre 2016, 17:45
Gatti: 7
altri amici pelosi e non: 3 cagnolini metticci Ringhio Maxi Lolita
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Tittimiao » 30 settembre 2016, 9:11

Ciao !!!! La situazione notturna è un pochino migliorata, dormiamo tutti nella stessa camera !!!!!!!! Anakin e Calimero sulla loro amata poltrona, alice sul tiragraffi e i micini un po' sul letto e un po' nelle ceste. Tutto è tranquillo fino verso le 5 del mattino quando i gattini (o i mostri come li chiama "affettusamente" mio marito) si svegliano e cominciano le loro scorribande. Allora Anakin si sveglia e ricominciano le soffiate.... però sono già contenta...ho capito che devo lasciare fare a loro, magari non si ameranno mai ma sono certa che con tanto tempo ed infinita pazienza finiranno col convivere pacificamente. :babbigatto:

Avatar utente
Nanela
Miagolandese
Messaggi: 4123
Iscritto il: 31 gennaio 2010, 17:19
Gatti: 5
Località: Monterotondo (RM)
Contatta:

Re: Aiuto. Liti e soffiate tra gatti

Messaggioda Nanela » 30 settembre 2016, 11:16

Mi sembrano davvero tutte ottime notizie!!!!
Lo sapevo che prima o poi quella barriera sarebbe stata rimossa e per la gioia di tuo marito, sarebbero venuti tutti la notte in camera!!!! :cleo1:

per il fatto di svegliarsi alle 5,30...beh direi che è normale! Già il fatto di essere cuccioli li rende più attivi, ma comunque anche i miei che cuccioli non sono più verso le 5.30-6.00 iniziano le loro attività mattutine, cercando di convincere umani e gatti dormienti che la giornata è iniziata! e le mie grandi, se vengono disturbate nel sonno dagli altri (leggasi Tobia che cammina e calpesta chi magari è sotto le coperte che ronfa..) iniziano a ringhiare ;)
Puffetta & Zurlina
Mamma Piuma e Topetta e Coso Nero


Torna a “Tutto sui gatti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti